A che cosa serve un cardiofrequenzimetro: 2 usi tra i più diffusi

La frequenza cardiaca: come si rileva e quali sono i valori normali

La frequenza cardiaca è la misura del numero di battiti emessi dal cuore in un solo minuto e si misura in bpm. Per rilevarla è sufficiente utilizzare un cardiofrequenzimetro Garmin, cioè uno strumento che va indossato al polso e rileva in tempo reale la frequenza. Alcuni modelli hanno anche la fascia da mettere al torace che comunica via wireless con lo smart watch. Un adulto dovrebbe avere una frequenza cardiaca minima di 60 bpm e una massima di 100 bpm.  chi ha una minima inferiore, ha la bradicardia che non è obbligatoriamente un problema poiché può trattarsi di una condizione fisiologica. Inoltre, chi è ben allenato ha spesso una frequenza cardiaca inferiore alla media, poiché il suo cuore è allento e funziona bene senza dover battere troppo spesso. Chi, al contrario, ha una frequenza cardiaca superiore a 100 bpm ha la tachicardia che può essere una condizione passeggera dovuta a ansia, agitazione o anche a uno sforzo fisico. Se la situazione però è generalizzata potrebbe esserci un problema.

L’allenamento: come impostarlo in base ai risultati che desideri ottenere

Il cardiofrequenzimetro Garmin può essere usato anche per farti ottenere risultati migliori quando ti alleni o fai sport. Per impostare le soglie di allenamento, devi prima fare una prova sotto sforzo per rilevare la frequenza massima: devi correre velocemente alla massima potenza e lo strumento rileva la frequenza cardiaca massima. Se il tuo obbiettivo è perdere peso e restare in forma, devi allenarti a una frequenza cardiaca pari al 60 – 65% della massima. Dovrai fare un allenamento cosiddetto aerobico con uno sforzo debole per un tempo prolungato come la corsa, il nuoto o la bicicletta. Se quello che vuoi, invece, è un allenamento che aumenti la forza e la resistenza, allora la soglia per te è quella anerobica, pari al 80% per chi non è allenato e anche 90 – 95% se sei già allenato. Si tratta di attività dallo sforzo breve ma intenso come il sollevamento pesi o la corsa veloce.